Covid-19 Info - cancellazione della prenotazione gratuita X  
spinner
Blog title
Open gallery

Posti da visitare su Krk

Centro storico della città di Krk

Centro storico della città di Krk

La città di Krk è uno dei più vecchi abitati sul territorio croato e quindi non meraviglia il fatto che passeggiando lungo le vie del centro storico noterai tantissimi resti di storia antica e quella più recente. La piazza Kamplin, nell’antichità, era il centro di tutti gli avvenimenti principali degli abitanti del luogo.

Da qui spicca la vista sul castello dei Frangipani che testimonia il periodo medievale. Nella parte occidentale della piazza è collocata la Cattedrale e la chiesa di San Quirino, che oltre ad una architettura romanica esterna, all’interno rappresenta un ricco inventario in stile veneziano.

Nelle vicinanze della Porta Su si trova la Piazza dei glagoliti dove un tempo abitavano i francescani, benedittini e le suore benedittine e clarisse. I conventi sono in funzione ancora oggi. Oltre a questi monumenti storici nel centro di Krk potrete visitare uno dei tanti musei, gallerie, negozi  e tanto altro.

Scoprirai molti segreti che nasconde la città di Krk e il suo passato affascinante visitando la città con la guida locale!

Centro storico di Vrbnik

Centro storico di Vrbnik

Vrbnik è una delle cittadine più antiche dell’isola ed è stata abitata ancora nell’antichità. La sua posizione geografica in cima a una collina alta 50 metri sopra il mare offre ai visitatori un panorama indimenticabile.

La passeggiata lungo le vie del centro storico affascinerà gli amanti di storia e di architettura mediterranea. A Vrbnik troverai la via più stretta al mondo che si chiama Klančić e puoi provare ad attraversarla.

Nella piazza antica un tempo era situato il Palazzo principale mentre oggi è la sede della biblioteca della famiglia Vitezić. Inoltre ospita anche la tipografia rinascimentale fatta in legno dove il tipografo Blaž Baromić stampava gli scritti in glagolitico.

Nelle vicinanze della biblioteca puoi visitare la chiesa parocchiale dell’Assunta alla quale si arriva attraverso tre vie antiche: Pojana, Roč e Smokovec. Ti consigliamo di visitare la capella gotica di Santa Rosaria con un interessante cupola dipinta, il Campanile con il lapidario e il museo di pittura di Vrbnik.

Qui puoi ammirare anche un bellissimo panorama sulla pianura di Vrbnik. Goditi il tuo tour privato a piedi nella città vecchia attraverso Vrbnik con una guida locale!

Centro storico di Baška

Centro storico di Baška

Goditi il tuo tour privato attraverso Baška con la guida locale! Anche Baška come gli altri centri storici è caratterizzata da piccole vie e casette tipiche per l’ambiente mediterraneo.

Oltre alla bellissima spiaggia Baška è conosciuta per la sua specifica architettura, per tantissimi monumenti storico-culturali e la Via glagolitica che testimonia il suo passato. 

A Baška ti consigliamo di visitare la chiesa di Santa Trinità e Di San Giovanni Battista come pure la chiesa dei pellegrini di Santa Maria Gorička. Siamo sicuri che ti piaceranno anche il museo e l’acquario situati nel centro del paese e interessanti specialmente per i bambini. 

Centro storico di Omišalj

Centro storico di Omišalj

La storia di Omišalj è molto ricca e dura dalla preistoria fino ad oggi. A Omišalj ti consigliamo di visitare la chiesa dell’Assunta che è un vero e proprio monumento sacrale.

È interessante anche il museo Casa del folclore dove troverai una ricca esposizione legata al folclore di Krk. Nelle vicinanze del centro storico è situata una loggia del XVI secolo, la capella di San Antonio del VI secolo, la capella di Santa Elena del XV sec., la capella di San Cirillo e la galleria Lapidarij. 

Centro storico di Dobrinj

Centro storico di Dobrinj

Dobrinj è situato su una colle a 200 metri di altezza e rappresenta una delle fortezze medievali che nel passato erano centri di scrittura glagolitica. Passeggiando lungo il centro storico potrai visitare la Chiesa di Santo Stefano e alcuni monumenti che testimoniano la cultura glagolitica presente nel passato sull’isola. 

Gradec

Gradec 

A Gradec troverai i resti di due castelli dei Frangipani importanti per documentare il patrimonio storico-culturale dell’isola. Uno è il castello di Gradec vicino alla pianura di Vrbnik e vi si può arrivare partendo da Garica e Risika.

Gradec è stato innalzato abbastanza distante dalla costa e aveva il compito di collegare la città di Krk con i luoghi agricoli e fertili di alcuni comuni benestanti, nella parte orientale dell’isola.

Il castello di Gradec è stato abbandonato nel XV secolo quando se n’è andato l’ultimo duca. Pian pianino si trasformava soltanto in muraglia fino al 1994, quando alcuni amanti della storia di Vrbnik insieme al parocco di Kras, decisero di organizzare la strada d'accesso.

Oggi Gradec viene visitato sia dalla gente locale che da tanti turisti ed è luogo dove vengono allestiti spettacoli e manifestazioni varie.

Košljun

Košljun

Košljun è una piccola isola situata nella baia di Punat. Sull’isola vi si può arrivare con delle navi piccole o barche-taxi. Košljun  viene visitato da ospiti di tutto il mondo. L’isola è ricoperta da una bellissima vegetazione verde e perciò è ideale per le lunghissime passeggiate e meditazione.

Ti consigliamo di visitare il convento francescano, il museo dove vengono custoditi i costumi nazionali, pezzi di folclore e scritti glagolitici. Dato che il luogo viene curato e salvaguardato dai frati francescani all’ingresso si paga il biglietto.  

Lapide di Baška nella chiesa di S. Lucia, Jurandvor

Lapide di Baška nella chiesa di S. Lucia, Jurandvor

Jurandvor è una piccola località vicino a Baška che è conosciuta per la lapide di Baška, il cui originale oggi viene custodito nell’Accademia di scienze e dell’arte a Zagabria.

Si tratta di una donazione, alla chiesa di Santa Lucia, scritta con lettere intagliate su pietra da parte del re croato Zvonimir (1075-1089). E’ un documento importante poiché  per la prima volta viene nominato un re in forma scritta in lingua croata. Nella chiesetta di Santa Lucia viene custodita la copia.

Il posto viene visitato da intenditori di storia, arte e cultura, dato che la Bašćanska ploča è uno dei documenti scritti su pietra più conosciuti e importanti per la storia e la cultura croata. 

Mirine – Fulfinum

Mirine - Fulfinum

Fulfinum è una città antico romana e un conglomerato antico cristiano nell’insenatura Sepen vicino a Omišalj. Quest’ultimo viene costruito nel I secolo avanti Cristo, per le necessità dei soldati di Flavio che qui vi trovano dimora dopo aver concluso con la professione militare.

L’insenatura nascosta, tra le colline, era un luogo ideale per il porto e invece il terreno fertile per lo sviluppo dell’agricoltura. La città aveva il foro cioè una porta d’ingresso che la collegava con la basilica e i luoghi di commercio, le terme, l’acquedotto etc.

Purtroppo dopo il crollo dell’antica civiltà Fulfinum viene abbandonata. Nel V secolo vicino alle rovine di Fulfinum nasce un conglomerato cristiano medievale Mirine collegato all’Abbazia dei benedittini di San Nicola. 

La chiesa di San Donato e San Krševan

La chiesa di San Donato e San Krševan

La chiesa di San Donato è stata innalzata all’intreccio della strada che porta verso Punat, Krk, Kornić e Vrbnik. Non si sa la data esatta della costruzione ma per le caratteristiche stilistiche viene paragonata alle chiese di Nin e Zara, monumenti importanti dell’architettura antico croata.

La chiesa di San Krševan è stata costruita sopra l’insenatura di Čavlena, sulla punta di Glavotok, a 2 chilometri da Milohnići. Si tratta di un terreno che scende a valle per arrivare fino al mare. Gli archeologi pensano che è stata costruita nel periodo romanico dato che in quel periodo la diocesi di Krk passa all’episcopato di Zara (XII secolo). 

Il convento francescano a Glavotok

Il convento francescano a Glavotok

Il convento di Santa Maria a Glavotok per secoli era centro della vita di sacerdoti francescani sull’isola. Qui i francescani vivevano isolati, coltivavano la terra, studiavano la lingua slava antica e il glagolitico e si curavano degli abitanti del luogo.

La costruzione della chiesa devota alla Santa Maria Vergine iniziò nel 1507 e terminò nel 1509. Oggi in questo convento trovano tranquiltà e pace in preghiera e meditazione frati, sacerdoti ma anche la gente comune. 

Il sentiero glagolitico di Baška

Il sentiero glagolitico di Baška

Vi consigliamo di fare una passeggiata lungo il sentiero glagolitico visitando tutte le lettere e conoscendo da vicino Baška e la sua lunga storia! Il sentiero glagolitico di Baška è uno dei progetti più conosciuti e interessanti.

É un progetto di un`associazione da Baška, i Sinjali, che dal 2006 operano nel settore della cultura, ecologia e tradizione. L’idea era quella di esporre, lungo il sentiero, delle sculture in pietra che rappresentassero le singole lettere del glagolitico.

In questo modo vengono segnati i luoghi importanti dal punto di vista artistico, storico e culturale. Il progetto ha avuto subito successo e fino ad oggi sono state esposte 35 sculture.

Al progetto hanno aderito  tantissimi artisti croati come Ljubo de Karina, studenti dell’Accademia d‘arte (indirizzo-scultura) di Osijek, Fiume, Spalato, Lubiana, Praga e Graz. Ogni singola lettera viene sponsorizzata da un luogo croato con questa iniziale, ad esmpio Dubrovnik ha donato i mezzi necessari per la lettera D e così tante altre città della Croazia ma anche dall’estero.

UNISCITI A NOI E SCRIVIAMO INSIEME LA STORIA DELLA TUA ESPERIENZA DI VACANZA DA SOGNO!

SIAMO QUI PER AIUTARTI CON QUALSIASI DOMANDA E CONSIGLI

CHIAMACI

+385 51 604 400

or

SII IL PRIMO A RICEVERE OFFERTE ESCLUSIVE DIRETTAMENTE SULLA TUA CASELLA DI POSTA

SCOPRI LE ESPERIENZE DEI NOSTRI VIAGGIATORI

#enjoykrk